Home / Vita Universitaria / Ca' Foscari / Disperazione cafoscarina pre-esami
Disperazione cafoscarina pre-esami

Disperazione cafoscarina pre-esami

E’ metà ottobre e mentre i nostri colleghi nel resto d’Italia, forse, hanno appena comprato i libri, tra meno di due settimane noi cafoscarini affronteremo la prima sessione d’esami dell’anno. Quindi al momento non ci sono uccellini canticchianti e conigli adoranti che mi circondano come se fossi Biancaneve, piuttosto qualsiasi forma di vita è stata allontanata a causa del mio comportamento che negli ultimi tempi non è borderline, ma proprio sociolabile.
Perché? Perché ho avuto la malaugurata idea di seguire Assiriologia e Antropologia Culturale assieme. Sembra poca cosa e sono certa che chiunque non abbia il tempo di leggermi sia messo molto peggio di me. Mi ricordo chiaramente di aver pensato che in fin dei conti un corso base-base-base di Antropologia non mi sarebbe poi costato la sanità mentale e che quindi potevo accoppiarlo ad Assiriologia.
Invece no. Io sono stupida. Antropologia mi ucciderà. Assiriologia mi ucciderà. Dipende dal calendario accademico, ma qualcuno sicuramente mi ucciderà prima degli esami perché, come ho già detto da qualche parte là sopra, al momento penso di essere uno degli esempi di umanità più detestabili dell’emisfero settentrionale dopo l’amministratore delegato di Air France.

Di buono qualcosa sicuramente ne uscirà dal fatto che non dormo da tempo immemore: sto arricchendo le caffetterie di Venezia, nel prossimo futuro anche le farmacie e il mio medico visto l’andazzo, e sicuramente la quantità di correttore che metto la mattina per mascherare le occhiaie mi assicurerà un trattamento da tappeto rosso la prossima volta che andrò a spendere anche il mio sangue da Sephora. Quasi sicuramente inoltre i rivenditori di penne-rosse-per-professori-acidi si assicureranno un futuro prospero vista la quantità di errori con cui sicuramente infarcirò gli esami di cui sopra.
Anche perché, come è ovvio che sia, studio molto e poi comunque non so nulla.
Se steste ascoltando la mia voce gracchiante che alla velocità di un razzo missile vi spara tutte queste pillole di cafoscarina disperazione probabilmente sarebbe tutto più divertente (ma non per me).

Ma pazzia post settimo caffé in cinque ore a parte, il punto di tutto questo non è sbattervi la mia disperazione (insomma, anche quello, dovrebbe essere terapeutico e probabilmente mi eviterà di strozzare mia madre la prossima volta che mi chiede se per piacere vado a dormire) é che ho una domanda per chiunque abbia una risposta che non sia una bestemmia, forme di vita cellulari o robotiche incluse: chi diavolo ha deciso che possiamo preparare un esame in 40 giorni? (sono 40 vero? Non ho la forza di andare a fare i calcoli.) Il sadismo lo pratica anche in altri ambiti della sua vita? Che droghe assumeva in quel frangente? Può darmi il nome del suo spacciatore di fiducia? Perché sembra roba buona vista l’irrealismo della richiesta.
Questa è follia! Questa è blasfemia! E, se seguite il corso di Storia Greca sì, questa è anche Sparta! Perché prevedo molta gente che sarà ferocemente buttata nel pozzo della morte se questa sessione viene affrontata da altri come la sto affrontando io. E visto che entrando nella chat del moodle di Assiriologia alle 4 del mattino pareva l’happy hour, ma senza l’happy, non penso di essere sola nella mia follia.

Inutile che ve lo dica, sono disperata. In piena modalità Dovevo Andare A Zappare La Terra (e non per trovare qualche reperto archeologico, non ci provate nemmeno a fare la battuta).
Nel caso foste ancora poveri innocenti agnellini al primo anno questa modalità prevede la rivalutazione del mestiere di agricoltore perché, in fondo, chi ha bisogno dello stipendio da medico/linguista/giornalista/ingegnere/archeologo? (No, non potete nemmeno fare battute sugli inesistenti stipendi degli archeologi. Un po’ di compassione, dai).

Ma, qualunque sia il vostro corso di studi o la vostra situazione psicologica in quanto studenti universitari, che la fortuna e soprattutto il caffé (ma anche l’umore del professore!) siano con voi! Io, mentre aspetto la botta di lato B che non arriverà, sono nell’angolo a disperarmi e sussurrare paradigmi in akkadico se mi cercate.

IMG_34485550584747

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrStumbleUponRedditGoogle GmailPrintWordPressWhatsAppTuentiShare

Comments

comments

Comments are closed.

Scroll To Top