Home / Life 2.0 / Perché NETFLIX è la rivoluzione della TV on demand
Perché NETFLIX è la rivoluzione della TV on demand

Perché NETFLIX è la rivoluzione della TV on demand

Domenica. Autunno. Tempo incerto: passo dal calare gli occhiali da sole dalla testa al viso ad aprire l’ombrello. Una settimana di lavoro alle spalle, un sabato che doveva essere il classico “bevo un prosecco con le amiche e vado a letto presto” ma che in realtà non è mai così. Una giornata perfetta per NETFLIX. Ormai è sulla bocca di tutti che il 22 ottobre NETFLIX sbarcherà anche in Italia. SAVE THE DATE. Io sfrutto ancora il mio abbonamento made in USA e vi spiego perché l’innovativo network statunitense è rientrato nella top three delle attività da fare durante il mio tempo libero (andare a correre, NETFLIX e uscire con le amiche).

Appena approdata a NYC ho scoperto il magico modo delle serie americane in anteprima e dello streaming.  Ho seriamente sofferto di binge watching, ovvero una vera e propria ossessione da serie tv. Una “maratona” di visione, ossia guardare cinque, dieci ma anche quindici puntate di seguito di una serie televisiva. Sono stata catturata da Dexter ed ecco che come niente erano già passate due o tre ore. Il tutto perché NETFLIX sa catturare: studia e prevede il vostro comportamento davanti ad una serie tv. Per ogni ogni serie tv lanciata si calcola un tasso di viralità e popolarità, recepito in aspettative, episodi visti e qualità di cast e script.

new-netflix3

Cosa differenzia Netflix dalla pay tv o da altri sistemi e piattaforme in circolazione?

NETFLIX nasce come LA piattaforma di streaming. I suoi dati sono reali perché basati su i riscontri. Non ci sono anteprime, anticipazioni o altro, bensì un’intera stagione online. Il successo o insuccesso della serie è un dato immediato, in questo modo la casa di produzione e la distribuzione hanno un feedback veloce con un indice di rate diretto. In altre parole se i primi episodi non funzionano, non funzioneranno nemmeno gli altri. E la fiducia va a calare o mancare totalmente.

Quante puntate serve vedere per valutare se una serie può catturare l’ascoltatore?

Non c’è una risposta univoca. Varia dal contenuto della serie, dalla trama e dalla complessità. Banalmente si è riscontrato (dai dati validati) che per Breaking Bad bastano due episodi; per How I Met Your Mother, invece, ne servono otto. Passata la soglia critica per giudicare se una serie può piacere o no lo spettatore è cotto: un episodio dietro l’altro senza alzarsi dal divano.

Netflix-1200-80.jpg

Quanto costa l’abbonamento a NETFLIX  e di cosa abbiamo bisogno per usufruire del servizio?

I pacchetti di abbonamento al servizio saranno tre e daranno accesso a streaming di diversa qualità. Tre target di prezzo e tre servizi offerti, il tutto al di sotto di 12€ al mese. L’intenzione è di trasmettere per l’80% prodotti americani, mentre per il restante 20% contenuti europei ed italiani. La connessione internet a banda larga è caratteristica fondamentale. Il decoder che verrà messo a disposizione da NETFLIX sarà assocciabile a qualsiasi operatore telefonico. Dunque mettevi comodi, aspettate il 22 Ottobre e .. Buona Visione!

NETFLIX: la rivoluzione della TV on demand 

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrStumbleUponRedditGoogle GmailPrintWordPressWhatsAppTuentiShare

Comments

comments

Comments are closed.

Scroll To Top